Non c’è donna più affascinante di colei che irradia energia da tutti i pori, che emana felicità con lo sguardo, che ti contagia con la sua gioia di vivere. Di donne così se ne vedono, non sono molte ma esistono. E si riconoscono perché hanno un’aura speciale attorno, un qualcosa che le fa apparire luminose, un alone di sicurezza davvero incredibile.

Purtroppo sono senza dubbio più numerose le donne che invece sono spente, affaticate, stanche, o addirittura sfinite. Che si aggrappano con forza a brandelli di un’effimera felicità piuttosto che vivere veramente chi sono.

Ed è davvero uno spreco vedere tante donne spettacolari, svendere la propria esistenza e spegnersi sotto il peso insopportabile di una vita senza luce.

Noi donne siamo creature meravigliose, fulgide amazzoni impavide e coraggiose, che hanno una carica ed un’energia incredibile per arrivare ovunque. Ed è impensabile accettare questo olocausto della femminilità in un mondo sempre più maschile e sempre più impaurito della nostra potenza.

Non dico di ribaltare le sorti dell’universo come paladine di un ruolo femminile che non ci è mai stato riconosciuto. Non dico di schiacciare l’uomo come aguzzino legalizzato e assumere il potere assoluto sulla terra. Questi sono tutte azioni più maschili e fumettistiche che hanno poco a che vedere col nostro essere femminili.

Ma dico di esaltare chi siamo, di toglierci i panni delle vittime incomprese, di smetterla di avere paura e accettare qualunque compromesso. Dico di riprenderti in mano la tua vita, di riappropriartene com’è giusto che sia, e di poter godere di chi sei in tutta la tua bellezza.

Per fare questo devi attingere a grandi quantitativi di energia, hai bisogno di una dose incredibile di forza vitale che ti dia quella carica per reagire e guardarti davvero per la femmina unica e speciale che sei.

E per fare questo ecco alcuni piccoli accorgimenti che puoi mettere in atto fin da subito e nel tuo quotidiano:

credi sempre in te stessa: qualunque cosa ti accada, qualunque consiglio tu riceva, qualunque difficoltà tu debba superare, non mettere mai in dubbio chi sei e il tuo istinto. Perché puoi fidarti solo di te, perché puoi contare solo su te stessa. Raccogli tutta la tua energia, conservala e proteggila con grande cura, perché questa ti porterà lontano, ti farà volare e ti risveglierà la guerriera coraggiosa che hai dentro;

decidi tu della tua vita e non aspettare che sia lei a decidere per te: sii tu a prendere in mano le redini della tua esistenza e dirigerla dove desideri, dove ti permette di realizzarti, dove sai che puoi viverti alla grande. Non permettere a nessuno (specialmente a coloro che ti sono accanto e che ti limitano nel tuo agire, o decidono per te) di indirizzare la tua energia al di fuori di te e della femmina fantastica che sei;

allontanati più che puoi dai vampiri di energia: da amicizie, parenti, conoscenti, colleghe, che pensano a prosciugarti della tua forza vitale anziché caricarti;

curati sempre di te: anche quando sei giù di morale, anche quando la vita ti paralizza e ti schianta al suolo, anche quando ti senti buia che di più non si può, prenditi sempre cura della femmina fantastica che sei. Riposa a sufficienza, non strafogarti di ogni possibile schifezza che ti passa davanti, non permettere che il tuo aspetto si trascuri troppo (ok che sei a terra, ma se non ti occupi di te, lo sarai ancora di più!);

ringrazia sempre per quello che hai, e smettila di lamentarti di quello che non possiedi: essere grata per la vita che comunque tu hai ora, per quanto poco esaltante per te, ti permette di produrre energia. Se poi c’è qualcosa che non ti soddisfa, agirai tu di conseguenza per cambiare le cose, inutile brontolarci sopra;

abbi sempre un approccio propositivo e possibilista a quello che ti accade: vedere tutto nero, buio e senza speranza, ti mangia energia e non ti fa agire per migliorare la tua situazione. Per contro un atteggiamento più benevolo e gioioso ti dà la forza per risolvere quello che ti ostacola e tornare a vedere la luce nella tua esistenza;

coltiva sempre le tue passioni, non lasciarle morire per mancanza di tempo, di soldi o di voglia: trova sempre la scusa per realizzarti e mai per non fare;

sii sempre curiosa, non smettere di stupirti del mondo, della vita, di te stessa: non permettere che la routine e le abitudini nel tuo quotidiano tarpino le tue ali al punto da non desiderare più di scoprire il nuovo e andare oltre a chi sei;

e in ultimo, ama più che puoi, soprattutto te stessa, la vita, tutto quello che ti circonda, il tuo partner, il tuo lavoro, le tue amiche. Ama, ama, ama, perché l’amore ti fa volare e ti ricarica in un modo impressionante. E se un giorno ti accorgi che hai esaurito l’amore per qualcuno o per qualcosa, lascialo semplicemente andare: significa che è arrivato il tempo di vivere altro.

Noi donne in particolare ci ostiniamo a vivere seguendo spesso certe routine o abitudini: quando pensiamo di aver trovato il nostro “equilibrio”, allora insistiamo fino a farcelo andare bene. Perché per noi donne la vita è tutt’altro che facile: ci dobbiamo dannare l’anima per farci rispettare, sul lavoro subiamo una discriminazione incredibile rispetto all’uomo, ma soprattutto viviamo in una società maschile e maschilista. E’ normale che alla fine dobbiamo usare tanta, troppa energia!

Ma noi di carica ne abbiamo da vendere: semplicemente perché siamo donne!

Accade, però, a volte che la vita ti metta particolarmente alla prova, che te ne capitino una dietro l’altra, che arrivi un po’ la resa dei conti: in questi frangenti la tua energia comincia a scarseggiare ed, inizi ad essere in affanno su tutto.

Ecco allora che ti accontenti di un lavoro poco gratificante e mal pagato, o di una relazione tutt’altro che soddisfacente, ti abbatti per un nonnulla e trovi sfogo e consolazione nei dolci, o in altri brutti vizi, che non fanno che peggiorare la tua situazione. Ti perdi nel tuo essere scarica, e abbandoni il tuo ottimismo e metti a tacere la tua femminilità.

Ma questa non è vita se tutto intorno a te è buio e tetro! Tu sei una donna fantastica che meriti di essere sempre felice e soddisfatta, e non smetterò mai di dirti quanto sia importante che sia tu la prima a tifare per te stessa, a trovare da sola la tua carica vitale e a realizzarti. Perché a nessun’altra importerà di te se non a te stessa!

Prima che il tuo essere femmina si offuschi e sparisca del tutto, ho da proporti un breve percorso per farti tornare alla luce, ad integrazione degli accorgimenti che ti ho suggerito sopra. Qui si tratta di agire con una certa metodologia e costanza, ma solo per un breve periodo. Se ne hai voglia puoi seguirlo: mi dirai poi se ti è piaciuto, se ha fatto effetto, o se proprio non fa al caso tuo.

Talvolta cambiare atteggiamento nei confronti della vita può farti vedere la tua esistenza sotto una nuova prospettiva. Perché metterti alla prova, testare nuovi approcci, nuovi modi di pensare, ti aprono la mente, attivano il tuo cervello e producono una quantità incredibile di energia.

Ecco di cosa ti sto parlando: prova a seguire per qualche tempo questa alternanza di atteggiamenti, e poi fammi sapere come ti sei trovata e che sensazioni hai provato:

per una settimana (meno mi sembra davvero poco per renderti conto dell’effetto) cerca di essere particolarmente propositiva, carica ed energica verso te stessa: cioè abbi un approccio molto entusiasta per tutto quello che riguarda te, ma solo nel privato. Ti chiedo solo una settimana e poi torna ad avere il tuo solito atteggiamento. Sarebbe grandioso che tu riuscissi anche a scrivere come ti fa sentire, che difficoltà incontri e che effetti ha sul tuo umore, sul tuo approcciare alla vita, e così via;

per un’altra settimana prova questo atteggiamento positivo solo nei confronti del tuo lavoro: anche se lo odi, anche se non ci trovi nulla per cui essere carica ed allegra, sforzati di andare ogni giorno al lavoro come se facessi quello che hai sempre sognato di fare. Si tratta solo di una settimana, poi puoi ritornare ad odiarlo come prima. Ovviamente il tuo atteggiamento carico deve riguardare tutto il tuo lavoro nel complesso: quindi anche colleghe, clienti, capo, eccetera eccetera (e tieni traccia per iscritto anche di questa esperienza!);

per la terza ed ultima settimana, concentra la tua energia sulla tua vita sociale: e non parlo solo delle tue amicizie, ma anche del tuo partner e di tutti coloro con i quali entri in contatto nel tuo tempo libero. Quindi compagne di hobby, o nello sport: insomma tutti. Passata la settimana torna a fare la scorbutica di sempre (e non dimenticare di tenere un breve diario anche di questa settimana!).

Quando parlo di essere particolarmente carica ed energica in un settore della tua vita, non solo faccio riferimento allo spirito con cui vivi quel particolare ambito della tua esistenza, ma anche al linguaggio che usi, ai pensieri che maturano, al tuo atteggiamento nel suo complesso. Cioè devi sprizzare gioia ed energia da tutti i pori, anche sforzandoti, in modo da vivere quella particolare esperienza come un qualcosa di magico e grandioso.

Mettendoti alla prova per brevi periodi e a fasi alterne in diversi settori della tua vita, ti darai la possibilità di sperimentare cosa comporta, che effetto avrebbe avere un approccio differente alla tua esistenza. Poi sarai in grado di scegliere con maggiore consapevolezza quale comportamento mantenere in futuro.

Solitamente se hai un approccio carico, propositivo e ottimista alla vita, nonostante le difficoltà, ti predisporrai a trovare sempre una soluzione per andare avanti, riuscirai ad attingere con maggior vigore e forza alle tue naturali doti e quasi sempre sarai in grado di volgere a tuo favore ogni evento che ti accade.

Per contro, un tuo atteggiamento ostile, avverso, e lamentoso nella tua esistenza, ti metterà nella condizione peggiore per affrontare qualunque sfida che la vita di offrirà: ti sentirai sempre inadeguata ed incapace a superare qualsiasi evento e rafforzerai la tua insicurezza e la tua paura (a tale proposito leggi anche il mio ultimo articolo per approfondire proprio questo aspetto “Come usare le parole per creare energia”).

E’ chiaro che se nonostante questo tuo diverso approccio, certe cose della tua vita proprio non funzionano, allora forse è arrivato il momento di tagliare i rami secchi, di cambiare davvero lavoro o partner, o magari fare un bel trasloco. Insomma tutto quello che tu riterrai sano fare per te.

Quindi, sperimenta, osa, buttati, e non avere timore di aprire la tua mente a tutte le cose incredibili che la vita ti offre sempre. E se ti va’ di essere buia e scontrosa, fallo senza sentirti in colpa. Ma trova sempre il pretesto per illuminarti di quella gioia potente, che ti fa brillare lo sguardo e ti fa sentire davvero viva.

Tienimi aggiornata di quello che accade nella tua vita durante questo test, questo cambiamento di approccio. Chiedi consiglio e supporto se ti trovi in difficoltà. Tu hai diritto di vivere una vita grandiosa, non accontentarti delle briciole di esistenze altrui.

Non permettere a te stessa di scaricarti al punto da non riuscire più a sollevarti, a sfinirti al punto da non avere più voglia di vivere. Non accettare che la tua esistenza sia solo un susseguirsi di eventi spenti, aridi e bui. Tutto dipende da te, solo tu puoi decidere di dare un svolta alla tua vita, di riappropriarti di essa e tornare a brillare come un tempo.

Recupera quell’entusiasmo, quella voglia insaziabile che avevi di scoprirti e scoprire il mondo. Tu sei sempre la bellissima donna di un tempo, nulla è cambiato: hai solo bisogno di crederci nuovamente ed agire di conseguenza. Raccogli, quindi, tutta le energia che hai ora, per poca che sia, e usala per nutrirti e risorgere più splendida che mai. Nulla ti ha disintegrata finora, puoi ancora ricomporti e volare felice.

Mi auguro che tu sia già in questa fase, o addirittura oltre. Ma se avessi bisogno di un sostegno, di un incoraggiamento, di un po’ di sana energia femminile, non hai che da scrivermi via email a info@angeloffeminine.it o in privato su Facebook: troveremo insieme la strada giusta per te.

UNA COCCOLA SPECIALE

“QUAL E' IL PARTNER GIUSTO PER TE?”

Perché in base al partner che frequenti
o che hai avuto in passato,

esprimi chi sei o come ti consideri.

 

Attraverso un percorso di forte introspezione di 4 SETTIMANE,
ti porterò ad individuare il partner più adatto a te,
colui che meglio ti rappresenta in base a chi sei tu ora, e dove puoi trovarlo
.
Vieni a scoprire di cosa si tratta.

Altri articoli che ti possono interessare:

Questo sito web utilizza i COOKIES  per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a navigare ne accetti l'utilizzo: per avere maggiori informazioni puoi consultare la pagina relativa. LEGGI