La femmina non può permettersi di essere sé stessa, di vivere libera di esprimersi come crede. Perché si nasce piccole donne ma femmine lo si diventa nel tempo. E se non puoi toccare con mano la libertà che ti spetta, non sarai mai in grado di formare la fantastica femmina che si cela dentro di te.

Perché essere femmina è qualcosa che va’ ben oltre l’aspetto, l’atteggiamento, lo stile: è uno stato, una percezione interna che ti fa sbocciare in tutto il tuo splendore, e ti fa vivere con una particolare pienezza e consapevolezza tutti i momenti della tua vita.

Probabilmente hai trascorso la maggior parte della tua esistenza negando la tua femminilità, negando te stessa. Dopo tanto dolore, tante batoste, tanta sofferenza, è arrivato il momento di portare alla luce la femmina che sei e di rafforzare questa tua consapevolezza in modo da goderti la vita e godere di te stessa. Perché se non emergi per quella che sei, se non ti permetti di viverti per la tua vera natura, tutta la tua esistenza non avrà senso e tu sarai relegata a semplice comparsa anziché a vera protagonista.

 

Eccoti allora alcuni preziosi spunti da seguire o da tenere a mente per risvegliare la donna selvaggia (come diceva la nostra cara Clarissa Pinkola Estés) che da troppo tempo reclama di essere liberata:

1) trova chi sei, impara tu a conoscerti veramente e non in base a quello che altri ti hanno fatto credere di essere. Scopriti sperimentando, mettendoti alla prova, o facendo leva sui tuoi gusti per testarne di nuovi, o meglio ancora, individuando i tuoi punti di forza e le tue naturali qualità. Concentra tutta la tua energia su di te e smettila di dare più importanza a quello che dicono gli altri, ma punta tu per prima a valorizzarti ed emergere in tutta la tua bellezza. Maggiore sarà la tua sicurezza e la tua determinazione, e maggiore sarà la tua voglia di viverti e di scoprirti sempre di più;

2) mantieni sempre forte il contatto con chi sei davvero: non dimenticare e non trascurare ciò che ti fa stare veramente bene, che ti permette di coltivare chi sei, che esalta la tua femminilità. Se nell’immediato non hai la possibilità di curare la tua vera natura, fai in modo di investire le tue energie per esaltarla ogni istante che puoi: quindi largo alle tue passioni e a tutto quello che ti realizza come un hobby, o un lavoro o un passatempo. Per capire cosa ti fa stare davvero bene non hai altre alternative che provare sul campo quello che può piacerti. Osa più che puoi per scoprire cosa ti dà soddisfazione, cosa ti esalta, cosa ti fa volare, cosa ti fa palpitare il cuore di gioia;

3) ascolta il tuo cuore, il tuo istinto e i segnali del tuo corpo: riappropriati della tua natura più profonda e intima. Solo lei sa, solo lei può dirti e indicarti la strada giusta, solo lei può esaltare la tua femminilità. Ogni cosa nel mondo è stata creata per condizionarti, per farti pensare come la massa, o per non farti pensare affatto, per annientare i tuoi sensi e renderti dipendente da tutto. Solo tu puoi decidere di riprendere in mano chi sei e sentirti libera di agire come meglio credi. Tieni vivo il tuo istinto e nutrilo più che puoi: ricordati che solo questo ti porterà e ti condurrà sempre nella giusta direzione. E più sarà forte, più tu rimarrai in contatto con la tua parte più selvaggia e vera, e minore sarà l’impatto che il tuo pensiero razionale, il tuo cervello, avranno sulla tua vita;

4) non permettere mai a nessuno di svilirti, di umiliarti, di mancarti di rispetto: spesso certi trattamenti li subisci per paura, per insicurezza, e questo ti rende di fatto responsabile (anche se solo in parte) della tua sofferenza, del tuo dolore o della tua mancanza di fiducia in te stessa. Sii fiera della femmina che sei, con tutte le caratteristiche fantastiche che ti contraddistinguono. E se accanto a te hai qualcuno che non ti apprezza, beh, peggio per questa persona, non sa cosa si perde. Far dipendere il tuo amor proprio da quello che altri pensano di te, equivale a delegare a terzi la tua vita. Se vuoi essere la vera protagonista della tua esistenza, smettila di accontentarti di persone misere e piccoline e comincia a pretendere quello che davvero meriti;

5) rafforza la fiducia in chi sei, affrontando le tue antiche paure, i tuoi vecchi meccanismi, le tue ataviche fobie: quando ti rendi conto di agire al di fuori di te, in modo smisurato rispetto a quello che sei, o rispetto a ciò che stai vivendo, sicuramente stai agendo secondo una tua paura. Non è affatto facile liberarti di questo antico sentimento, ma se sarai in grado di intercettarlo, avrai già raggiunto un’importante consapevolezza e sarai anche capace di andare oltre. Più ti scrollerai di dosso le tue vecchie paure, più sarai in grado di assaporare pienamente la vita. Il timore di solito ti blocca, non ti fa osare, ti trattiene per evitare la sofferenza: e questo a lungo andare ti fa perdere tante occasioni di vita vera;

6) chiedi aiuto, consiglio, pareri, ma prendi tutto con un certo distacco, perché nessuno meglio di te sa di cosa hai veramente bisogno, perché nessuno a parte te è a conoscenza di chi sei davvero e cosa ti serve per stare bene. Raccogli l’aiuto che ricevi, ringrazia, e poi ascolta la tua anima: quello che potrebbe essere giusto per altri, potrebbe non andare bene per te ora, e viceversa. E’ importante confrontarsi anche all’esterno, ma solo con poche e fidatissime persone. Avere un parere lucido e non coinvolto su chi sei o su qualche scelta che senti di fare è importante per vederti anche da altri punti di vista: ma ricordati che solo tu sai meglio di tutti di cosa hai davvero bisogno, di cosa ti serve nella vita per essere veramente felice. Per cui fai tesoro dei consigli che ricevi ma poi decidi con il tuo cuore;

7) incoraggia il potere femminile, crea coalizioni e amicizie con altre femmine come te: noi donne abbiamo bisogno della nostra preziosa energia, e insieme siamo davvero spettacolari. Il mondo fa di tutto per dividerci, per metterci le une contro le altre, per alimentare l’invidia e la gelosia reciproca. Non permettere che questi sentimenti inquinino la tua anima, ma fai il possibile per renderti promotrice di un’onda di energia femminile che invada tutti i cuori. La femmina che è in te ha necessità di vivere a contatto con altre femmine: più ti isoli e più ti sentirai emarginata, e più rischierai di cadere nella tentazione di uniformarti al mondo per comodità.

Spero che ora tu ti sia resa conto della meravigliosa femmina che si cela dentro di te e delle potenzialità che hai ancora da esprimere.

Mi auguro che tu stia guardando la tua vita con occhi nuovi, con una rinnovata curiosità, ma soprattutto con la carica giusta per viverti alla grande e come meriti. E mi auguro che tu ora ti senta anche più consapevole della bellezza che si cela dentro di te, di quanto abbia bisogno di essere liberata, di quanta luce tu sia in grado di irradiare.

Viviamo in una società, che fa di tutto per demotivarci e tenerci sotto controllo. Che, pur sapendo perfettamente quanto valiamo, ci strumentalizza allo scopo di soggiogarci e isolarci, per renderci sempre più vulnerabili e deboli.

Noi donne nasciamo ignorando chi siamo veramente, fino a che non decidiamo di fermarci e scoprirlo. Trascorriamo la maggior parte della nostra esistenza senza una vera identità, sentendoci spesso a disagio senza una particolare motivazione o continuamente fuori luogo senza alcun perché apparente.
E’ solo dopo che abbiamo scoperto chi siamo davvero che tutti pezzi del puzzle della nostra vita si mettono magicamente a posto e noi iniziamo ad avere un senso.

Cerca allora di scoprirti il più in fretta possibile per viverti in pienezza e soddisfazione!

Ora sai e non puoi più permettere che il buio offuschi la femmina che sei. Punta allora ad essere sempre la migliore versione di te stessa, quella che adori ogni giorno, nonostante le avversità della vita. Punta a farti scivolare di dosso quello che non sopporti e ti infastidisce, non è altro che quello che non tolleri di te stessa: perché amarti comporta accettare tutto quello che sei.

E se non lo fai tu, nessun altro potrà farlo al posto tuo, se tu non sei disposta ad amarti nella tua totalità, non sarai propensa ad amare nessuno nella sua totalità. Ma soprattutto non farai mai emergere quella femminilità che ti contraddistingue e che dà sapore a tutta la tua esistenza.

Io tifo per te, e non immagini che gioia sarebbe per me saperti svolazzare felice e soddisfatta, come la vera protagonista della tua vita.

Adesso tocca a te, per raccontarti, per dirmi che femmina ti senti di essere, per esternare i tuoi dubbi e le tue paure, e per accrescere la tua consapevolezza. Scrivimi tutte le volte che vuoi, sia via email su info@angeloffeminine.it che in privato su Facebook. Ti risponderò sempre!

UNA COCCOLA SPECIALE

“QUAL E' IL PARTNER GIUSTO PER TE?”

Perché in base al partner che frequenti
o che hai avuto in passato,

esprimi chi sei e come ti consideri.

 

Attraverso un percorso di 4 SETTIMANE,
ti porterò a scoprire qual è il partner più adatto a te,
chi meglio si combina con te in base a chi sei tu ora, e dove puoi trovarlo
.
Vieni a scoprire di cosa si tratta.

Altri articoli che ti possono interessare:

Questo sito web utilizza i COOKIES  per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a navigare ne accetti l'utilizzo: per avere maggiori informazioni puoi consultare la pagina relativa. LEGGI